Autore Topic: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO  (Letto 23144 volte)

Offline la zia Dany

  • Socio Ouch
  • Utente beato
  • ******
  • Post: 1.386
  • W questo FORUM!!!
Re: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO
« Risposta #30 il: Novembre 25, 2008, 21:24:56 Mar »
Ciao nipotina ben rrivata in casa OUCH mettiti comoda.........



la zia Dany

Offline marta90

  • Nuovo utente
  • *
  • Post: 16
Re: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO
« Risposta #31 il: Novembre 25, 2008, 21:48:00 Mar »
grazie a tutti :D è bello sapere che ci sono persone che ti ascoltano invecie di prenderti per matta :D

un bacione a tutti!! :-* :-* :-*

Offline babette

  • Utente junior
  • **
  • Post: 140
Re: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO
« Risposta #32 il: Novembre 25, 2008, 22:33:13 Mar »
mi dispiace davvero tanto per quello che leggo..intendo la tua situazione a casa con i tuoi genitori..immagino s o possaessere brutto avere persone intorno che nn capiscono come ci si sente..specialmente se si tratta poi della tua famiglia.
capisco però che i tuoi genitori cercano magari a loro modo di farti reagire..la loro colpa è solo che forse nn hanno capito in che modo aiutarti a reagire..ma credimi, nn è una cosa facile con questo male, che davvero se nn si prova nn si può capire.
spero davvero tanto che tu possa trovare presto un po' di serenità..riguardo la malattia e riguardo la tua situazione a casa..e ti dico che ti capisco, perché anche se nn a livelli come i tuoi, anche i miei interferiscono molto nella mia ch..per andare ad un centro emicrania io ho dovuto aspettare due anni perché tendevano sempre a sminuire o rimandare!piano piano però pare che stiano cambiando atteggiamento..gli ho anche fatto leggere qualcosa di questo forum..magari potresti provarci anche tu..tentar nn nuoce.
purtroppo, data la nostra giovane età e il fatto che viviamo ancora in casa con loro, certe cose nn si possono evitare..è normale che le decisioni "importanti" tendano a volerle prendere sempre loro!
un bacio marta..e ricordati che qui sei in un'altra famiglia:)

Offline diablemax

  • Socio Ouch
  • Utente esperto
  • ******
  • Post: 286
  • W questo FORUM!!!
Re: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO
« Risposta #33 il: Novembre 26, 2008, 09:57:43 Mer »
Benvenuta anche da parte mia piccola  MARTA90!!
che bella eta' :)

Skianta

  • Visitatore
Re: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO
« Risposta #34 il: Novembre 26, 2008, 10:09:39 Mer »
Sinceramente non capisco le ragioni di avere un approccio diretto al cortisone.
Prova a parlare con il neurologo spiegandogli che ci sono farmaci, meno invasivi del cortisone, come il verapamil. Se non hai controindicazioni cardiache il verapamil è il farmaco di profilassi per eccellenza che viene somministrato come cura di profilassi per la CH.  Normalmente la dose di base per intercettare gli attacchi è di 360 mg al giorno, ma si possono raggiungere decisamente dosaggi superiori



http://www.torrinomedica.it/studio/generaframe.asp?variabile=http://www.torrinomedica.it/farmaci/schedetecniche/ALMOGRAN.asp

Qui sopra trovi un po di informazioni riguardo all'almogran.
E' un triptano comunque e puoi assumerne fino a due compresse nelle 24 ore.
Non so bene per quale motivo a te abbiano dato indicazioni diverse, ma forse dopo aver letto qui puoi chiedere meglio.

Bacione :-*


grazie mille per le info ma sono stata talmente male sta notte non credo lo prenderò più...il neurologo ha detto a mio padre di farmi il cortisone intramuscolo e di darmi un altra pastiglia di cui non so il nome...per ora mi han dato solo qualche goccia rilassante(tipo valeriana per intenderci)...non capisco perchè il neurologo non voglia vedermi!!! comunque stanno pensando di farmi fare una RM al cervello anche se dicono che è inutile in quanto l'ultima l'ho fatta 2 anni fa....

Romina

  • Visitatore
Re: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO
« Risposta #35 il: Novembre 26, 2008, 13:26:15 Mer »
e che novità è? NESSUNO può capire quanto è forte il nostro dolore sotto CH... Parenti o non parenti.. uno ti può anche stare vicino, ma se non prova lo stesso dolore non può capire..  e mai capirà.

Offline casper60

  • Amministratore
  • Utente galattico
  • ******
  • Post: 8.110
  • non tutto il male vien per nuocere
Re: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO
« Risposta #36 il: Novembre 26, 2008, 14:10:48 Mer »
Sinceramente non capisco le ragioni di avere un approccio diretto al cortisone.
Prova a parlare con il neurologo spiegandogli che ci sono farmaci, meno invasivi del cortisone, come il verapamil. Se non hai controindicazioni cardiache il verapamil è il farmaco di profilassi per eccellenza che viene somministrato come cura di profilassi per la CH.  Normalmente la dose di base per intercettare gli attacchi è di 360 mg al giorno, ma si possono raggiungere decisamente dosaggi superiori

Davide, il problema di Marta è che non riesce a parlarci col neurologo.
Probabilmente ti sei perso qualche passaggio nella discussine.

casper ;)

Casassa Vigna Pierino
Tesoriere OUCH Italia (onlus)
Amministratore Grappolaiuto
 e-mail piriri6@hotmail.com


CHE LA FORZA SIA CON VOI!

Offline doctorgix

  • Nuovo utente
  • *
  • Post: 22
Re: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO
« Risposta #37 il: Novembre 26, 2008, 14:53:08 Mer »
ciao, marta e benvenuta anche da parte mia... Sono un medico e la prima cosa che mi sento di drti è che la storia della tua cefalea non è molto chiara... se ho capito bene sei in cura neurologica per il problema cefalalgico da quando avevi 14 anni... Ma il sospetto che si tratti di una cefalea a grappolo è venuto solo dopo 5 anni???? :-[ :-[ La "nostra" malattia ha delle caratteristiche talmente peculiari che mi pare incredibile!!!
Veniamo alle terapie: un approccio del tipo "fai una fiala di cortisone e prendi una pastiglia" non sta nè in cielo nè in terra.. Se occorre una terapia di profilassi occorre sicuramente partire dal verapamil, che è un farmaco ben tollerato e con pochi effetti collaterali. Se paròlia mo invece di profilassi, l'almotriptan per os mi pare una scelta davvero infelice... è un triptano con una discreta emivita che ha senso solo nella terapia dell'emicrania. Io stesso lo provai con nessun effetto!!! Ti ricordo e ricordo a tutti che l'unico triptano che ha inscheda tecnica l'indicazione alla terapia dell'attacco acuto in corso di cefalea a grappolo è il sumatriptan (imigran) iniettivo. Se ti va raccontaci meglio l'anamnesi della tua cefalea... dopo che ti sei messa comoda tra di noi grappolati.
un bacio
gigi

Offline doctorgix

  • Nuovo utente
  • *
  • Post: 22
Re: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO
« Risposta #38 il: Novembre 26, 2008, 14:56:53 Mer »
ERRATA CORRIGE
ho scritto un errore: a proposito dell'almgran (almotriptan) si deve leggere "se invece parliamo di terapia dell'attacco" e non di profilassi.
gigi

Offline casper60

  • Amministratore
  • Utente galattico
  • ******
  • Post: 8.110
  • non tutto il male vien per nuocere
Re: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO
« Risposta #39 il: Novembre 26, 2008, 15:05:11 Mer »
ciao, marta e benvenuta anche da parte mia... Sono un medico e la prima cosa che mi sento di drti è che la storia della tua cefalea non è molto chiara... se ho capito bene sei in cura neurologica per il problema cefalalgico da quando avevi 14 anni... Ma il sospetto che si tratti di una cefalea a grappolo è venuto solo dopo 5 anni???? :-[ :-[ La "nostra" malattia ha delle caratteristiche talmente peculiari che mi pare incredibile!!!
Veniamo alle terapie: un approccio del tipo "fai una fiala di cortisone e prendi una pastiglia" non sta nè in cielo nè in terra.. Se occorre una terapia di profilassi occorre sicuramente partire dal verapamil, che è un farmaco ben tollerato e con pochi effetti collaterali. Se paròlia mo invece di profilassi, l'almotriptan per os mi pare una scelta davvero infelice... è un triptano con una discreta emivita che ha senso solo nella terapia dell'emicrania. Io stesso lo provai con nessun effetto!!! Ti ricordo e ricordo a tutti che l'unico triptano che ha inscheda tecnica l'indicazione alla terapia dell'attacco acuto in corso di cefalea a grappolo è il sumatriptan (imigran) iniettivo. Se ti va raccontaci meglio l'anamnesi della tua cefalea... dopo che ti sei messa comoda tra di noi grappolati.
un bacio

sono veramente felice , caro doc, che sei dei nostri!!!
a proposito Marta, concordo su tutto!

casper ;)

Casassa Vigna Pierino
Tesoriere OUCH Italia (onlus)
Amministratore Grappolaiuto
 e-mail piriri6@hotmail.com


CHE LA FORZA SIA CON VOI!

Offline rellix

  • Socio Ouch
  • Super utente
  • ******
  • Post: 759
  • keep in tOUCH!
Re: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO
« Risposta #40 il: Novembre 26, 2008, 17:32:53 Mer »
...E SI ALZAVA UNA OLA PER IL DOCTOR....
Scusa Doctor, meno male che ti sei corretto perchè pensavo di avere le traveggole e continuavo a rileggere come un'idiota....e non capivo...e sai alla mia età comincio a preoccuparmi...
va beh, detto questo, sono contenta di aver sentito il tuo parere professional! grazie di essere dei nostri!!!!
un bacio al doctor e uno un po' più grande a Marta :-* (e neanche uno al suo neurologo ;D)
Lo cierto es que no me interesa nada que sea lineal, recto. No me interesa nada que avance limpiamente de un punto a otro, y se sepa perfectamente que esa linea comenzò aquì y terminò allì. No. No hay que pretender nunca ser atinado y sensato y llevar una vida lineal y exacta. La vida es muy azarosa.  (P. J. Gutierrez - Anclado en tierra de nadie)

Offline marta90

  • Nuovo utente
  • *
  • Post: 16
Re: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO
« Risposta #41 il: Novembre 26, 2008, 20:00:56 Mer »
direi che è ora di fare chiarezza XD...
allora io ho sempre sofferto di mal di testa ma fino ai 14 anni mi passava con alcuni farmaci (aulin, sinflex, iricrisine)...
passati i 14 anni ho iniziato ad accusare strani mal di testa che non passavano con alcun tipo di farmaco e mi provocavano addirittura le convulsioni dopo un ricovero al centro cefalee il tutto è stato atribuito a un trauma psicologico e per 2 anni sono stata imbottita di farmaci che alla fine mi sono rifiutata di prendere...da un paio d'anni non sofrivo più di mal di testa o per lo meno era sempre a livelli tollerabili e con qualche pastiglia passava. Da settembre ho ripreso a soffrire di mal di testa ma era un mal di testa differente dagli anni passati(l'unica cosa in comune erano i forti attacchi notturni) descrivendo i sintomi al mio medico e facendogli notare che l'unico solievo per me era l'ossigeno(mai provato in precedenza) la dottoressa mi ha fatto presente i suoi forti sospetti sulla CH...il neurologo lo ha chiamato mio padre e lui stesso gli ha descritto i sintomi(nemmeno in maniera del tutto corretta) il neurologo inizialmente mi ha prescritto 10 gocce di DIIDERGOT ogni mattina (che non han fatto nulla se non procurarmi una forte nausea) data la presenza di effetti collaterali sempre il neurologo ha detto a mio padre di darmi l'almogran appena sento il mal di testa aumentare facendogli ppresente che nelle 24 ore avrei potuto prendere un altra pastiglia e poi nulla per 20 giorni...anche questo farmaco mi ha dato forti effetti collaterali e quindi è stato sospeso...da ieri mio padre mi da una ventina di gocce di XANAX al giorno(non mi è dato di spaere il motivo)... in tutto ciò nessuno(nè papà nè il neurologo) mi hanno permeso di interrompere i fans(la sera che ho provato l'almogran avevo già in corpo 3 aspirine e nei giorni prima avevo assunto varie tachipirine, sinflex e aulin) inutile dire che il mio stomaco non ha retto e ora l'unica pastiglia che prendo è il RANIDIL.
dopo questa serie di fallimenti il neurologo sempre senza nè visitarmi nè parlarmi ha detto a mio padre di farmi il cortisone e darmi una pastiglia "per fare dei tentativi" a questo punto mi sono rifiutata di prendere qualsiasi farmaco finchè non faccio una visita dopo varie discussioni il risultato è che domattina vado al centro cefalee dell'istituto Mondino per una visita neurologica, domani pomeriggio vado dal mio medico e mercoledì mattina faccio una RMN al cervello e un ANGIORISONANZA( non sono sicura del nome :) )...inizialmente mi avevano detto che avrei dovuto farla col contrasto ma visto he da quando ho 14 anni ho praticamente fatto 1 RMN l'anno(e sono sempre risultate ok) è stato deciso di farla senza contrasto e in caso ci sia qualcosa la rifarò con il contrasto....
per ora mi limito a ossigeno e passeggiate all'aria fredda che sono le uniche cosa a darmi solievo....
spero di essermi spiegata in modo comprensibile e aver chiarito almeno in parte la situazione purtroppo è tutto quello che so :)

besos a todos  :-* :-* :-*

Romina

  • Visitatore
Re: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO
« Risposta #42 il: Novembre 26, 2008, 20:13:00 Mer »
be lo XANAX viene spesso associato ad altri farmaci nella cura della CH.
Lo Xanax ti aiuta a rilassarti...e Dio sa quanto ce n'è bisogno quando si sta in grappolo.. ma piu seriamente... la nostra bella CH, è innegabile, è una malattia neurologica.. e quindi dei nervi... e lo xanax serve a questo... 20 gocce x me sarebbero troppe.. con 7-8 gocce già tocco il paradiso con un dito.. però ognuno la sua posologia :) Benvenuta al club CH !

Offline casper60

  • Amministratore
  • Utente galattico
  • ******
  • Post: 8.110
  • non tutto il male vien per nuocere
Re: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO
« Risposta #43 il: Novembre 26, 2008, 20:49:12 Mer »
ti sei espressa forte e chiara e la mia opinione non cambia, se è ch, ma da quel che leggo nutro pochi dubbi, tutto quel pastigliume che ti hanno fatto prendere, l'hai preso per nulla, a vuoto, nin è servito a nulla.
Per la ch non c'è molto, le terapie di profilassi variano dal verapamil al cortisone, queste a mio avviso le piu valide sopratutto per gli episodici.
Per combattere l'attacco singolo il farmaco in assoluto più efficace è l'imigran iniezioni, è un triptano e si puo anche dimezzare la dose, poi abbiamo l'ossigeno che a te pare funzioni e varie alternative dette "rimedi di nonna papera", i nostri, quelli che abbiamo sperimentato sulla nostra pelle e hanno dato ad alcuni un buon aiuto.
Io penso che per un episodico non si debba andare oltre queste cose nel panorama odierno.

casper ;)

Casassa Vigna Pierino
Tesoriere OUCH Italia (onlus)
Amministratore Grappolaiuto
 e-mail piriri6@hotmail.com


CHE LA FORZA SIA CON VOI!

Offline jude

  • Socio Ouch
  • Utente sublime
  • ******
  • Post: 3.667
  • Maledetta Tecnologia
Re: MI SA CHE CI SONO ANCHE IO
« Risposta #44 il: Novembre 26, 2008, 20:53:38 Mer »
Si, lo Xanax non è inusuale nella cure della ch, ma pur sempre associato, normalmente ad antiepilettici, perchè diminuisce gli iniziali effetti indesiderati di questi ultimi e mantiene costante la pressione arteriosa (se non erro...... doctor dove sei??)

Giuditta Paolini
OUCH Italia (onlus)
Cell. 338 6805053   e-mail  jude.pao@gmail.com