Autore Topic: Educazione siberiana  (Letto 4370 volte)

Offline ulisse741

  • Socio Ouch
  • Utente beato
  • ******
  • Post: 2.457
  • E' solo la Bestia... nella tua testa...
Educazione siberiana
« il: Aprile 24, 2012, 21:57:15 Mar »
Educazione siberiana
di Nicolai Lilin


Ambientato in Transnistria, terra di tutti e di nessuno, un piccolo stato che dal 1990 si è dichiarato indipendente ma non è riconosciuto da nessuno stato. Il libro racconta la vita di un ragazzo siberiano educato da una comunità criminale. Educazione trasmessa dai vecchi con la loro esistenza tatuata sulla pelle che con pazienza e rigore insegnano il loro modo di vedere il mondo.
Un libro splendido, crudo a tratti surreale.
Filo conduttore sono i tatuaggi che come un codice raccontano eventi o azioni ben precise, svelando la vita e le storie di ogni personaggio.

curiosità:
Nicolai Lilin attualmente lavora a milano in uno studio di tatuaggi! ;)

G.

Giordano Bottelli
 OUCH Italia (onlus)
Moderatore Grappolaiuto
Cel. 348-4348819 e-mail  info@graphitistampa.com  skype: graphiti.giordano.bottelli

Offline luca68

  • Amministratore
  • Utente beato
  • ******
  • Post: 1.940
Re: Educazione siberiana
« Risposta #1 il: Maggio 23, 2012, 20:56:09 Mer »
mmmmh.....mi intriga, mi sa che me lo leggerò ;)

anche se il nome dello stato è un po' inquietante.......mi fa venire in mente un primo ministro col corpo da pipistrello e la faccia di Berlinguer ;D ;D ;D

Luca Marchisio
CONSIGLIERE OUCH Italia (onlus)
Cell. +39348/9006208   e-mail  luca.m@ouchitalia.net

Offline Patrizia

  • Socio Ouch
  • Utente beato
  • ******
  • Post: 1.279
Re: Educazione siberiana
« Risposta #2 il: Maggio 25, 2012, 16:50:50 Ven »
mi fa venire in mente un primo ministro col corpo da pipistrello e la faccia di Berlinguer ;D ;D ;D



eheheheh

Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla o non vale nulla lui...

Offline Loko

  • Socio Ouch
  • Utente esperto
  • ******
  • Post: 378
  • Niente è impossibile
Re:Educazione siberiana
« Risposta #3 il: Aprile 18, 2013, 01:19:31 Gio »
Consiglio tutta la trilogia, che tratta tematiche talmente varie da sembrare scritto da persone diverse. Mentre il primo, ben riassunto da Giordano, parla dell'educazione di un giovane criminale in una società oggi anacronistica, il secondo tratta dello stesso obbligato alla leva e spedito in cecenia. Il terzo invece racconta come sia difficile abbandonare la guerra e tornare al mondo civilizzato che tutti conosciamo. Parte più simpatica di tutta la cosa e che sono pienamente autobiografici. Insomma, da provare.
Emanuele 3274425840
"T’insulteranno a gran voce e tu ridi
Ti chiuderanno la bocca e tu scrivi
Se ti picchieranno e t’imporranno divieti
Tu fatti beffa dei tuoi padroni e canta i loro segreti"
I Consigli di un pirla - Articolo 31

Offline ulisse741

  • Socio Ouch
  • Utente beato
  • ******
  • Post: 2.457
  • E' solo la Bestia... nella tua testa...
Re:Educazione siberiana
« Risposta #4 il: Aprile 18, 2013, 20:12:48 Gio »
Non è proprio autobiografico anche se vuole sembrarlo per lo stile narrativo. Nel libro "caduta libera" lilin (in un intervista al guardian) afferma di raccontare, seppur in modo veritiero, le esperienze di un altro soldato che ha conosciuto.

In sostanza se io scrivo di "Scampia" in prima persona basandomi sul racconto di un ragazzo che a Scampia ci abita, non necessariamente autobiografico.  ;D


G.


PS
scusa la polemica ma lilin mi sta sulle palle.... anche se i libri sono davvero carini!!!!!

Giordano Bottelli
 OUCH Italia (onlus)
Moderatore Grappolaiuto
Cel. 348-4348819 e-mail  info@graphitistampa.com  skype: graphiti.giordano.bottelli

Offline Loko

  • Socio Ouch
  • Utente esperto
  • ******
  • Post: 378
  • Niente è impossibile
Re:Educazione siberiana
« Risposta #5 il: Maggio 23, 2013, 12:07:25 Gio »
Non è proprio autobiografico anche se vuole sembrarlo per lo stile narrativo. Nel libro "caduta libera" lilin (in un intervista al guardian) afferma di raccontare, seppur in modo veritiero, le esperienze di un altro soldato che ha conosciuto.

In sostanza se io scrivo di "Scampia" in prima persona basandomi sul racconto di un ragazzo che a Scampia ci abita, non necessariamente autobiografico.  ;D


G.


PS
scusa la polemica ma lilin mi sta sulle palle.... anche se i libri sono davvero carini!!!!!
Questa mi mancava del tutto! Comunque ti segnalò al moderatore Xke fai polemica! È Xke lilin mi sta simpatico! XD
Emanuele 3274425840
"T’insulteranno a gran voce e tu ridi
Ti chiuderanno la bocca e tu scrivi
Se ti picchieranno e t’imporranno divieti
Tu fatti beffa dei tuoi padroni e canta i loro segreti"
I Consigli di un pirla - Articolo 31