Autore Topic: PROFILASSI ADATTA  (Letto 6805 volte)

Offline thevask

  • Super utente
  • ****
  • Post: 532
PROFILASSI ADATTA
« il: Maggio 28, 2010, 15:36:40 Ven »
Buongiorno Dott.ssa

le scrivo per chiederle quanto segue. Per interrompere un grappolo che dura da diversi mesi, a suo parere posso prendere del cortisone, pur avendo un gastrite cronica atrofica, che tengo sotto controllo con inibitori di pompa 40mg una volta al di?
La ringrazio tanto del suo aiuto in anticipo.
Bene, bene, bene.....
Grazie a mia moglie Any la vita sempre meravigliosa, anche con il dolore pi forte.....
004407748660776

Offline Prof.sa CERBO

  • MEDICO SPECIALISTA
  • Nuovo utente
  • ***
  • Post: 42
Re: PROFILASSI ADATTA
« Risposta #1 il: Maggio 31, 2010, 11:23:14 Lun »
Caro thevask,
le terapie sono sempre come medaglie, ovvero sempre con due facce, i benefici e gli effetti collaterali. Se hai una gastrite atrofica il processo abbastanza cronico ed un po' avanzato, ma se stai troppo male per il grappolo e hai provato, credo, i comuni approcci e non ancora passato, metti i pro e i contro su una bilancia e scegli tu. Se non ce la fai pi, fai un ciclo di cortisone seguita dal tuo medico/ neurologo, e magari raddoppia il dosaggio della protezione gastrica ed aggiungi anche dei tamponanti tipo Gaviscon Advance sciroppo 3 volte al d. Altrimenti se la situazione non drammatica, se potrebbero provare altre strategie, che terapie hai fatto e stai facendo?
A presto

Vittoria d'Agostino

Offline thevask

  • Super utente
  • ****
  • Post: 532
Re: PROFILASSI ADATTA
« Risposta #2 il: Giugno 01, 2010, 19:49:19 Mar »
Ho seguito tantissime terapie.
Verapamil, Topiramato, Cortisone.
Il topiramato ha fatto un buon effetto ( senza grappolo per un anno e mezzo ).
Ma adesso non sono riuscito a fermarlo, va avanti da diversi mesi ( quattro attacchi al giorno ).
Comunque dopo la prima email che le ho spedito ho provato ad usare il cortisone.........ho ancora dolore allo stomaco e sono andato anche in ospedale.
Quindi al cortisone ci rinuncio.
Bene, bene, bene.....
Grazie a mia moglie Any la vita sempre meravigliosa, anche con il dolore pi forte.....
004407748660776

Offline Prof.sa CERBO

  • MEDICO SPECIALISTA
  • Nuovo utente
  • ***
  • Post: 42
Re: PROFILASSI ADATTA
« Risposta #3 il: Giugno 04, 2010, 18:05:31 Ven »
Ciao
se capisco bene, stai assumendo Topamax di nuovo, a che dosaggio? Provato il Litio? o ac. valproico? Se s a che dosi? E soprattutto (ma immagino di s, perch sei un esperto) hai regolarizzato lo stile di vita, eliminato fumo, alcool e gli altri eventuali tuoi fattori di scatenamento?
Al bisogno che prendi?
Fai sempre un diario per monitorare come stai andando, gli orari, che spesso quando si sfasano indicano un inizio di probabile remissione.
Aggiornami pure.

Vittoria d'Agostino

Offline thevask

  • Super utente
  • ****
  • Post: 532
Re: PROFILASSI ADATTA
« Risposta #4 il: Giugno 04, 2010, 18:35:14 Ven »
Ho assunto Topamax fino a 10 giorni fa, al dosaggio di 100mg die. Tuttavia cominciavo ad avere seri fastidi ( dolori al petto probabilmente dovuti ad acidosi, ed anche qualche stato paranoico ).
Ora, dopo anni, sono tornato al Verapamil, 320mg die e sembra andare meglio, per adesso. Aggiungo anche Vitamina B2 ( 200 mg die ), Magnesio ( 500mg die ) e Melatonina ( 9mg die )
Ho fatto anche dei trattamenti con Litio, per un p di tempo ( una decina di anni fa )ma sia  il Litio che l'acido valproico, li ritengo un p troppo aggressivi, nel rapporto rischio-beneficio.
Ho smesso di fumare e sono completamente astemio. Gli unici fattori scatenanti, sono il lavoro e una cervicalgia acuta.
« Ultima modifica: Giugno 04, 2010, 18:42:00 Ven da thevask »
Bene, bene, bene.....
Grazie a mia moglie Any la vita sempre meravigliosa, anche con il dolore pi forte.....
004407748660776