Autore Topic: Una storia a Grappolo  (Letto 39062 volte)

Offline salvello

  • Nuovo utente
  • *
  • Post: 21
Re:Una storia a Grappolo
« Risposta #75 il: Marzo 10, 2017, 21:47:26 Ven »
Solo una parola: grazie :)
Salvino

Offline MARINA60

  • Socio Ouch
  • Utente junior
  • ******
  • Post: 77
Re:Una storia a Grappolo
« Risposta #76 il: Ottobre 09, 2020, 08:33:21 Ven »
Cara Desy
da grappolata storica ti  do un sano consiglio: lascia stare il centro cefalee di San martino ( a meno che tu voglia fare la spesa). Ci ero andata nel 1996 e già mi ero arrabbiata " Ehi! Ho una grappolata femmina" disse il medico al suo collega dopo aver letto due pagine di un raccoglitore, peccato che avevo già la diagnosi. Da allora non è migliorato. Ci sono tornata il mese scorso (per imigran, o2 e altro ci vuole la richiesta del neurologo) e sai quanto odio sentirmi dire "Sicuramente è più informata di me"? Certo perché per fortuna c'è questo meraviglioso sito, dove siamo tutti amici senza esserci mai visti, dove c'è sempre qualcuno che ti offre la spalla, dove soprattutto ci sono persone che sanno di cosa parlare. Ti consiglio (sono di Genova pure io) di  andare all'ospedale di Sestri da Valguarnera, dove vieni trattato come un essere umano, non una cartella clinica... E resta in contatto con il sito: non ti fa passare  gli attacchi, ma a me aiuta enormemente.