Autore Topic: D3  (Letto 21626 volte)

Offline a_giuseppe

  • Nuovo utente
  • *
  • Post: 38
Re:D3
« Risposta #15 il: Maggio 05, 2016, 23:05:42 Gio »
Da quel che ho letto in vari studi sulla D3 quel basso livello è invece abbastanza tipico di moltissimi europei e nordamericani che svolgono un lavoro d'ufficio al chiuso.

7 ng/ml è un valore basso, molto basso, ma corrisponde allo stato carenziale 'tipico' di moltissima gente che vive a queste latitudini (e superiori), soprattutto nei mesi invernali.

Non è un caso se negli USA la D3 è addizionata largamente nel latte (per legge), e se nel Canada tali integrazioni sono ancora più 'sostenute' in termini di diffusione pratica tra la popolazione.

Se non passi molto del tuo tempo all'esterno è molto facile avere un livello plasmatico di D3 in un basso range.

Non credo che dipenda dalla CH, insomma.

Sia io che il mio ge non la pensiamo così  :D tanto è che un recente studio pubblicato sul Journal of gastroenterology metteva in evidenza come la carenza di vit D sia soprattutto una prerogativa delle malattie autoimmuni, a prescindere dallo stile di vita (chron, celiac disease, arthritis rheumatoid etc... ed io aggiungerei CLUSTER HEADACHE?)
Cmq devo fare altri check up abbastanza completi appena avrò un po' di tempo nelle prossime settimane.
 Vi aggiornerò 🙈
« Ultima modifica: Maggio 05, 2016, 23:08:57 Gio da a_giuseppe »