Autore Topic: domanda di aiuto su scalo soldesam non so come comportarmi  (Letto 228 volte)

Offline francy79

  • Nuovo utente
  • *
  • Post: 25
domanda di aiuto su scalo soldesam non so come comportarmi
« il: Maggio 15, 2018, 19:51:32 Mar »
Buona sera spero di aver scritto nello spazio giusto perché non sono molto pratica. Ho bisogno di un consiglio e di informazione. In questo momento sono in grappolo e sto assumendo verapamil a 320 al di piu topamax 100 ma siccome da soli non facevano effetto il mio neurologo mi ha fatto fare una settimana di soldesam in punture una la mattina da 8mg e alla seconda settimana a 4mg. Questa mattina lo chiamo e lui come solito fare mi risponde che ora arriva il casino, perché da domani con l ultima iniezione dovrò iniziare a farne una a giorni alterni per una settimana ancora e questo a detta sua è un po cosi... lui ogni volta mi spaventa sempre con queste confusioni. Io non ho piu avuto attacchi con il cortisone ma solo qualche ombra. Ora sentirmi dire aspettati il casino che tutto torni poi mi dice anche io parto ma se ti serve qualche cosa chiama...ma è uno scalare giusto? Visto che sono stata bene ho un po paura a procedere cosi nonostante gli effetti del cortisone ma quelli non mi importano. Chiedo gentilmente consiglio grazie e scusate.
« Ultima modifica: Maggio 15, 2018, 23:26:57 Mar da francy79 »

Offline SfInGe

  • Moderatore
  • Super utente
  • ******
  • Post: 836
  • Una cosa bella è una gioia per sempre Keats
Re:domanda di aiuto su scalo soldesam non so come comportarmi
« Risposta #1 il: Maggio 16, 2018, 20:01:32 Mer »
...

Il cortisone non puoi prenderlo a lungo il neuro ha ragione a voler tentare di scalarlo. Bisogna dire che assumi un dosaggio basso tuttavia non hai attacchi ma shadows. Assumi già l'isoptin e il topamax! Ma il topamax devi continuare a prenderlo? Sarebbe opportuno utilizzare l'ossigeno in modo da avere un'arma aggiunta. Perché il Soldesam? Non possiamo sapere se torneranno gli attacchi, se rimarranno le shadows ma bisogna scalare e potrebbe aiutarti anche il ghiaccio.
Sii forte
Maria

Maria Covelli
Referente Regione Puglia OUCH Italia (onlus)
Moderatore grappolaiuto
Cell.329.1644702 e-mail  maria.c@ouchitalia.net

Offline francy79

  • Nuovo utente
  • *
  • Post: 25
Re:domanda di aiuto su scalo soldesam non so come comportarmi
« Risposta #2 il: Maggio 16, 2018, 21:01:41 Mer »
Ti ringrazio per la risposta quindi seguirò  quello che mi ha indicato il neurologo e il consiglio.. Devo dire che sono confusa sulle terapie che ho fatto perché in questi due anni di remissione non ho mai sospeso topamax e verapamil diviso in due dosi da 120 mg. Questo non so se sia stato bene o no o comunque la cosa che in genere viene proposta. Adesso aumentando il verapamil di 80 non bastava quindi mi ha prescritto soldesam cortisone. Purtroppo il mio neurologo tende sempre quando vado a controllo a spaventarmi con frasi del tipo: o no ci risiamo? Che casino...sembra nel pallone anche perché due anni prima mi trattava per cefalea trigemino autonomica e per tre mesi mi ha intossicata di indoxen alla fine avevo stomatite persi 10 kg e diarrea per 17 volte al giorno e attacchi infiniti. Alla fine dalla disperazione una dottoressa mi tolse tutto e ki fece provare verapamil ma credo che ormai fossi già in fase finale non so. Poi tornata da lui perche nella mia città mi disse che alla fine anche lui mi avrebbe a breve proposto questa terapia :o. Ecco perché non mi fido piu molto. La mia intenzione adesso è di andare a Roma dal dott. Di Lorenzo di cui ho letto e chiesto un bel po, abito in toscana ma faccio volentieri il viaggio. Ecco tutto ho scritto troppo scusate ma in questi giorni l idea di ripassare quello di 2 anni fa mi terrorizza.

Offline Andrea Gi

  • Socio Ouch
  • Utente esperto
  • ******
  • Post: 166
  • Insieme ce la faremo!
Re:domanda di aiuto su scalo soldesam non so come comportarmi
« Risposta #3 il: Maggio 17, 2018, 17:08:51 Gio »
Francy, tu hai il mio stesso vizio di chiedere scusa per ogni cosa... ::) lasciati dire che non va bene!
Sei qui tra fratelli, siamo qui per darci una mano, non devi chiedere scusa di niente. Anzi.  ;)

Dal mio piccolo posso dirti che assumere per due anni il verapamil non ha molto senso per un episodico. Non entro nel merito della decisione del neurologo, ma visto che anche a te non ispira molta fiducia, forse è il caso di cambiare.

Fallo questo viaggetto, sicuramente ne gioverai. ;)

E forza!!!! Siamo qui con te e non devi temere. Armati di tanto coraggio

Un abbraccio

Andrea Galardo
Cel. 328-9195734   e-mail  galardo.andrea@gmail.com

Offline Bacca bianca

  • Socio Ouch
  • Utente esperto
  • ******
  • Post: 305
  • ...e infine uscimmo a riveder le stelle
Re:domanda di aiuto su scalo soldesam non so come comportarmi
« Risposta #4 il: Maggio 17, 2018, 18:40:34 Gio »
Concordo con Andrea. Ciao.
Carlo Toscan
ginmao@libero.it

Offline francy79

  • Nuovo utente
  • *
  • Post: 25
Re:domanda di aiuto su scalo soldesam non so come comportarmi
« Risposta #5 il: Maggio 17, 2018, 21:15:21 Gio »
Buona sera, l appuntamento per Roma è preso e sarà per il 5 luglio spero in bene, ci credo molto. Nel frattempo attendo di vedere che sorte mi toccherà nei prossimi giorni con lo scalare del cortisone ::). Mi consolo con l attesa per Roma :)grazie a tutti.

Offline Andrea Gi

  • Socio Ouch
  • Utente esperto
  • ******
  • Post: 166
  • Insieme ce la faremo!
Re:domanda di aiuto su scalo soldesam non so come comportarmi
« Risposta #6 il: Maggio 18, 2018, 20:15:26 Ven »
Bene Francy, tienici aggiornati, mi raccomando.
Incrociamo le dita ;)

Un abbraccio

Andrea Galardo
Cel. 328-9195734   e-mail  galardo.andrea@gmail.com