Autore Topic: Intervista del Dott Cherubino Di Lorenzo sulla dieta chetogenica 14/10/2016  (Letto 3538 volte)

Offline SfInGe

  • Moderatore
  • Super utente
  • ******
  • Post: 846
  • Una cosa bella è una gioia per sempre Keats
...

Non possiamo che ringraziare il Dott Cherubino Di Lorenzo per la chiarezza e l'inesauribile impegno.

Fonte: https://www.researchgate.net/blog/post/less-carbs-more-fat-ketogenic-diet-treats-migraine-patients
Less carbs, more fat: ketogenic diet makes migraine patients' headaches disappear

La traduzione è fatta col traduttore non me ne vogliate..buona lettura!

Meno carboidrati, più grassi: dieta chetogenica rende mal di testa dei pazienti di emicrania spariscono

La dieta è stato originariamente sviluppato per epilessia infantile un secolo fa ed è ora studiato per il trattamento dell'emicrania.

Prima che la dieta chetogenica è diventata l'ultima tendenza dieta low-carb, è stato utilizzato per trattare l'epilessia infantile. I medici avevano osservato che il digiuno ha ridotto la quantità di attacchi epilettici, e mangiare soprattutto di grassi e poco altro ha imitato l'effetto della fame nel cervello. . Negli ultimi anni, i ricercatori hanno fatto osservazioni simili positivi con emicrania Cherubino Di Lorenzo studia l'effetto di una dieta chetogenica su pazienti con emicrania e, nella sua ultima carta , il loro cervello presso l'Università La Sapienza di Roma.

ResearchGate: Che cosa è una dieta chetogenica?

Cherubino di Lorenzo: La dieta chetogenica è un particolare regime nutrizionale che imita la fame, limitando l'assunzione di carboidrati. E 'stato sviluppato 95 anni fa, al fine di trattare l'epilessia resistente ai farmaci nei bambini. Tradizionalmente, la dieta chetogenica è ricca di grassi e povera di carboidrati, ma negli ultimi decenni è stato sviluppato un altro tipo di dieta chetogenica per trattare l'obesità e la sindrome metabolica: il basso contenuto di grassi (10-15 grammi / giorno) a basso contenuto di carboidrati (20-50 grammi / giorno), la dieta, noto anche come il bassissimo contenuto calorico dieta chetogenica (VLCKD).

RG: Cosa dieta fare per il corpo e il cervello in particolare? di Lorenzo: Durante una dieta chetogenica, restrizione dei carboidrati induce il metabolismo dei grassi a produrre i cosiddetti corpi chetonici. Questi corpi chetonici agiscono come un sostituto per i carboidrati e carburanti diversi tipi di cellule, inclusi neuroni. Nella dieta chetogenica classico, il grasso che ha preso con il cibo è la base per la produzione di corpi chetonici. Nel molto basso contenuto calorico dieta chetogenica, tuttavia, i corpi chetonici sono prodotti da grassi nel tessuto adiposo. Si potrebbe pensare a questo processo come proprio liposuzione biochimica del corpo. Ogni molecola di corpi chetonici produce più energia di glucosio, ma meno stress ossidativo, così il cervello ed i muscoli lavorare con maggiore efficienza. Questo effetto di corpi chetonici come booster energetici è molto importante nei pazienti emicrania o emicrania, perché hanno un deficit energetico nel cervello. Corpi chetonici hanno anche un effetto anti-infiammatorio. Questo è importante anche perché 'infiammazione sterile' - l'infiammazione causata da un danno piuttosto che da microbi - è al centro delle emicranie. I corpi chetonici smorzare l'infiammazione neurale che è sia comune in epilessia e l'emicrania e modulano l'eccitabilità corticale, la frequenza di scarica dei neuroni.

RG: Come hai avuto l'idea di studiare gli effetti di una dieta chetogenica su emicranici?

Di Lorenzo: Il nostro interesse in dieta chetogenica è nato nel 2009. Un effetto collaterale comune della maggior parte dei farmaci per la profilassi dell'emicrania, tra cui antidepressivi, antiepilettici, calcio-antagonisti e beta-bloccanti, è l'aumento di peso. Il problema: aumento di peso può anche peggiorare il mal di testa in questi pazienti. Per questo motivo, si raccomanda che i pazienti in sovrappeso vedono un dietista prima o durante il trattamento preventivo. Uno di questi dietologi, Giulio Sirianni, osservato che i pazienti sottoposti a bassissimo contenuto calorico dieta chetogenica avuto meno mal di testa. Nella maggior parte dei casi, il mal di testa anche scomparsi durante la fase chetogenica della dieta.

RG: Come si studia la dieta sui vostri pazienti?

Di Lorenzo: Dopo aver visto questi effetti, abbiamo deciso di confermare i nostri risultati in un'ampia popolazione di pazienti. Abbiamo studiato due gruppi di emicranici che hanno visitato la dietista per la perdita di peso e ha valutato l'effetto di un chetogenica e una dieta chetogenica non sulla loro emicranie. La nostra dietista seguito rigorosamente il protocollo di una Società Italiana di Medicina Dieta (SDM) che dice di limitare la dieta chetogenica a un mese, seguita da una lunga fase cinque mesi non chetogenica di dieta. Abbiamo osservato che il mal di testa notevolmente migliorato solo durante la fase chetogenica della dieta, e peggiorato di nuovo alla fine del mese. Abbiamo concluso che la dieta chetogenica è stato il motivo di tale miglioramento.

Tuttavia, non siamo sicuri che il motivo per cui il dieta chetogenica funziona così bene nei nostri pazienti è solo per la produzione di corpi chetonici. Infatti, abbiamo osservato che nella maggior parte dei casi, i pazienti mostrano anche i risultati anomali nei test di tolleranza al glucosio orale, sia nel modo in cui la glicemia e le loro livelli di insulina risponde alla assunzione di zucchero. Dal momento che i carboidrati sono una forma di zucchero, una dieta a basso contenuto di carboidrati potrebbe mitigare queste risposte. La nostra ipotesi è che la combinazione di corpi chetonici e la risposta del glucosio mutato potrebbe portare l'eccezionale effetto terapeutico abbiamo osservato nei nostri pazienti.

Più di recente, abbiamo trovato risultati simili per emicranici non in sovrappeso e pazienti con la forma più grave di mal di testa, grappolo mal di testa, che hanno consumato una dieta chetogenica alto contenuto di grassi con la normale apporto calorico. Tuttavia, abbiamo trovato che la dieta non è efficace nel mal di testa di tipo tensivo e mal di testa cervicogenica, una forma di mal di testa che ha origine nel midollo o dei tessuti molli del collo.

RG: Qual è il prossimo passo nella vostra ricerca

di Lorenzo: Avanti, vorremmo studiare l'effetto positivo della chetogenesi su pazienti affetti da emicrania cronica (più di 15 giorni di emicrania al mese) per periodi prolungati e emicranici episodici farmaco-resistenti, e pazienti che non rispondono ai trattamenti profilattici comuni, in modo più modo completo. Vorremmo anche per esplorare l'influenza della dieta chetogenica sulla eccitabilità corticale di emicranici. Attualmente, stiamo conducendo un corso uno studio in doppio cieco su emicranici episodici obesi.

RG:? Vi consigliare ai pazienti di emicrania di provare una dieta chetogenica

Di Lorenzo: Attualmente, si consiglia la dieta chetogenica nella sua forma ipocalorica per l'emicrania in sovrappeso e obesi pazienti, e per tutti i emicrania e cefalea a grappolo pazienti resistenti ai farmaci. Non so perché, ma è molto raro trovare una persona obesa tra i pazienti di cefalea a grappolo.

Nella nostra esperienza, i pazienti motivati non trovo difficile seguire una dieta chetogenica, soprattutto perché ci sono meno effetti collaterali e negativi . eventi rispetto ai trattamenti farmacologici di prevenzione comuni

RG: dieta chetogenica sono anche popolare per la perdita di peso e la resistenza. Consiglieresti la dieta di persone senza indicazione medica?

Di Lorenzo: Non ci sono particolari rischi per i pazienti che seguono la dieta. A parte di tipo I pazienti diabetici, non ci sono controindicazioni per esso. Come ho già detto, la dieta chetogenica è meglio tollerata rispetto ai trattamenti profilattici farmacologici comuni. Gli effetti collaterali più comuni sono da lievi a moderati sintomi gastrointestinali, facilmente gestiti con prodotti over-the-counter. Alcuni emicranici hanno riportato la perdita dei capelli come effetto collaterale. Questo è strano perché questo sintomo non è mai stato segnalato da qualsiasi altre popolazioni di pazienti.

So che centinaia di pazienti che hanno seguito una dieta chetogenica per la perdita di peso e le prestazioni di resistenza sotto controllo medico senza un problema. Io, però, consiglio controllo medico professionale. Se la dieta è fatto in modo non corretto, potrebbe essere malsana. Ecco perché alcune contee considerano dieta chetogenica come non sicuri, ma questo non è la mia esperienza. Personalmente, per i pazienti con sindrome e fattori di rischio metabolici per accidenti cerebrovascolari, vi consiglio la dieta chetogenica molto basso come trattamento di prima scelta, magari in associazione con aspirina, prima di qualsiasi altro trattamento farmacologico.


Maria Covelli
Referente Regione Puglia OUCH Italia (onlus)
Moderatore grappolaiuto
Cell.329.1644702 e-mail  maria.c@ouchitalia.net

Offline AlessandraSpa

  • Nuovo utente
  • *
  • Post: 6
    • applebeeDesign
Re:Intervista del Dott Cherubino Di Lorenzo sulla dieta chetogenica 14/10/2016
« Risposta #1 il: Ottobre 17, 2016, 15:12:25 Lun »
grazie!!

Offline Bacca bianca

  • Socio Ouch
  • Utente esperto
  • ******
  • Post: 315
  • ...e infine uscimmo a riveder le stelle
Re:Intervista del Dott Cherubino Di Lorenzo sulla dieta chetogenica 14/10/2016
« Risposta #2 il: Ottobre 18, 2016, 21:45:47 Mar »
Ciao Maria,interessante,molto. Chissà se sarà attraverso il cibo che finalmente,come un filo d'Arianna, si riuscirà a capire cosa,come,perchè...direi che oramai il legame è  forte e innegabile. Certo,la strada sarà ancora lunga,forse noi non ne vedremo la fine ma credo sia importante avere una speranza,anzi una Speranza concreta. Mi fa piacere leggerti,sempre ricordando le tue  indimenticabili parole che come un salvagente mi hanno tenuto a galla nei momenti di smarrimento. Sempre pensando a quel caffè virtuale di qualche anno fa, da prendere guardando il mare,definitivamente guariti e finalmente in pace con il nostro corpo. Un abbraccio forte.
Carlo Toscan
ginmao@libero.it